Smalto Semipermanente in Gravidanza

Una domanda molto diffusa tra le donne in dolce attesa è:

“Posso applicare lo smalto semipermanente anche se sono in gravidanza?”

Qui dobbiamo parlare di alcuni dettagli che avvengono durante la gravidanza.

Le unghie durante la gravidanza

La gravidanza porta molti cambiamenti nella vita di una donna, e anche l’aspetto delle unghie cambia, diventando più fragili e la struttura esterna si indebolisce molto. Inoltre diventano particolarmente deboli, durante gli ultimi mesi di gravidanza.

Innanzitutto, l’applicazione dello smalto semipermanente in gravidanza non comporta alcun rischio per il bambino o per la mamma, anche se si fa uso di lampada UV o Led per la polimerizzazione del semipermanente o del gel per unghie. Potete, quindi, fare la ricostruzione unghie e decorazioni unghie gel usando l’acrilico o semipermanente.

C’è da dire che, essendo le unghie indebolite nel periodo di dolce attesa, le unghie si esporranno diversamente, alle sostanze chimiche di prodotti chimici. Infatti, le unghie potranno subire alcuni danneggiamenti in questo periodo della vostra vita.

Per il fatto che, essendo già molto deboli e fragili, sopportano con più fatiga il calore che fissa il semipermanente, e di conseguenza la superficie dell’unghia subirà uno stress.

Durante la rimozione dello smalto semipermanente, nonostante si tolga mediante l’azione di un solvente remover (o acetone puro), spesso ci sono dei residui di smalto sull’unghia che bisogna togliere con un bastoncino d’arancio. In questo caso, avendo delle unghie molto deboli, la rimozione può essere uno stress ulteriore alle unghie.

Consiglio a leggere: come rimuovere il gel unghie.

Quindi l’applicazione dello smalto semipermanente può essere eseguita durante la gravidanza, ma bisogna sapere che ci sono dei contro. Ciò causerà, quindi, uno stress alle unghie che, nello stato normale non fosse avvenuto.

Il costituente dello smalto semipermanente

Negli smalti per unghie è presente, Formaldehyde, in italiano più conosciuto come Formaldeide, è usato come sostanza per indurire le unghie. Tra le sue forme negative sono: può irritare gli occhi, e gli apparati respiratori. Ci sono anche rischi di cancro se sei esposta agli alti livelli di questo prodotto per lungo periodo, per esempio nel tuo lavoro. Non è però possibile che il bambino che ancora sta per nascere ne sia affetto, ciò perché , questo prodotto viene subito abbattuto dal tuo corpo. Ci sono poi delle leggi che regolano la quantità presente negli smalti, quindi, c’è da stare tranquilli. Il limite generalmente è al di sotto del 0.2% che quindi, il rischio è  molto basso a ricevere alcuni effetti dannosi.

Un altro prodotto che è presente negli smalti è Toluene che aiuta lo smalto a essere liquido e scivolare sull’unghia. Il rischio da questo prodotto è che essere esposti troppo a lungo, può danneggiare il sistema nervoso e causare problemi alla nascita del bambino. Può anche irritare gli occhi, la gola e il naso.

Non è consigliabile, quindi, l’uso dello smalto semipermanente durante la dolce attesa, però il rischio al quale si va ad esporsi è molto basso, dato che in Europa ci sono delle leggi che regolano l’uso delle sostanze nocive nei smalti. 

* State attente al tipo di prodotto usato, e alla sua provenienza, deve rispettare le Leggi Europei e Italiane sulla Sicurezza dei Prodotti Cosmetici.

I rischi dello smalto semipermanente in gravidanza alle unghie già deboli

 

Smalto semipermanente in dolce attesa

Usando lo smalto semipermanente, durante la gravidanza potrebbe essere ancora più rischioso se già si ha delle unghie deboli. Infatti, in quel caso, è assolutamente controproducente.

Ogni giorno, mettiamo a rischio la salute delle nostre unghie, per avere una manicure perfetta, durante la gravidanza, questo rischio è maggiore.

I nostri consigli per reinforzare le unghie

Invece di usare dei smalti semipermanenti e altri prodotti per la ricostruzione unghie come unghie gel, durante questo periodo particolare della tua vita:

  1. Usa questo tempo per curare le tue unghie.
  2. Riposa le tue mani da tutti prodotti acidi, o contenenti alcuni materiali chimici.
  3. Usa degli oli naturali per cuticole e fatti consigliare da un onicotecnica il prodotto per recuperare la salute delle tue nails come prodotti per recupero con cheratina

Se curare le vostre unghie durante questo periodo di astinenza da semipermanente, vi consiglio alcuni impacchi da fare per nutrirle e renderle più forti.Continua a leggere.

Scoprirete che anche una manicure naturale è molto bella ed elegante. Curarle anche significa preparare le vostre mani per l’applicazione dello semipermanente dopo il parto su un unghia completamente sana.

Metodi per rinforzare naturalmente le unghie

Per prima cosa dovrete abbandonare la forbicina o qualsiasi strumento che usate per tagliare le unghie. Tagliare le unghie è un grosso errore perché è fonte di stress e molte volte è la causa principale per la quale le unghie si spezzano. Quindi procuratevi una lima di cartone, perché è più delicata rispetto a quella di metallo, di grana 180.

Limate le vostre unghie sempre nella stessa direzione per non rovinarle ulteriormente. Se avete i bordi che si spezzano facilmente , vi consiglio una forma a mandorla, che è molto elegante e comoda.

Ovviamente per avere delle unghie forti bisogna curarle dall’interno.

Aggiungete alla vostra dieta, se vi è possibile, cereali, legumi, pesce, uova, latticini, tantissima verdura e bevete almeno 2 litri d’acqua al giorno. E questo porterà dei miglioramenti anche alla vostra capigliatura.

Impacco per unghie

Per nutrire direttamente le unghie potete applicare degli impacchi con prodotti naturali. L’olio di ricino, di mandorle dolci e di oliva sono una grandissima fonte di nutrimento. Potete scegliere solo uno o combinarli insieme e massaggiare ogni sera le vostre unghie prima di andare a letto. Per non macchiare il copriletto vi consiglio di indossare dei guanti di cotone, che favoriscono l’assorbimento dell’olio. 

Se non potete sopportare i guanti e temete di sporcare le lenzuola, allora vi consiglio di immergere le unghie ogni giorno per 10 – 15 minuti in olio di oliva mescolato o a olio essenziale di limone o al succo di un limone fresco.

Per chi non potrà fare a meno di usare degli smalti:

  1. Cercate di non respirare lo smalto durante l’applicazione, tenendo lontano dalle vie respiratorie.
  2. Aprite le finestre per ventilare la stanza dal profumo dello smalto.

Vi auguriamo un neonato bello e sano.

Leggi anche: Come si toglie lo smalto semipermanente.

2 pensieri su “Smalto Semipermanente in Gravidanza

  1. Pingback: smalto unghie

  2. Pingback: Unghie Gel Decorazioni Semplici Passo Passo

Lascia un commento